13/11/2020
Largo Consumo 10/2020 - Approfondimento - pagina 96 - 1 pagina - Greguoli Venini Irene
Frodi informatiche

Attenti al phishing, minaccia pervasiva

Attenti al phishing, minaccia pervasiva

Google e Amazon sono i più imitati negli attacchi di brand phishing, un tipo di truffa che sfrutta marchi noti per trarre in inganno gli utenti, convincendoli a condividere le proprie credenziali o le informazioni necessarie per i pagamenti grazie a siti fasulli. Gli attacchi più comuni sono basati sul web o avvengono via e-mail. Il brand phishing, infatti, vede l’aggressore imitare un sito web ufficiale di un brand, utilizzando un dominio o un Url quasi identici all’originale e, di solito, anche una pagina web molto simile al sito reale. Il link al sito malevolo può essere inviato via e-mail o sms, l’utente può essere reindirizzato anche durante la navigazione o può essere ingannato da un’applicazione mobile fraudolenta. In molti casi, il sito web contiene un modulo progettato per rubare credenziali, informazioni personali o necessarie per i pagamenti.

Argomenti

Citati in questo articolo:
Check point software technologies, Verizon business, Amazon, unicredit, microsoft, google, Apple, huawei, paypal, facebook, whatsapp, outlook