18/01/2021
Largo Consumo 12/2020 - Approfondimento - pagina 24 - 2 pagine - Maria Teresa Giannini
Società benefit

B-corp alla conquista del Paese

B-corp alla conquista del Paese

Negli ultimi anni, alcune imprese italiane hanno voluto superare il mero concetto di profitto, impegnandosi a migliorare il contesto ambientale e sociale in cui operano: sono le benefit corporation o società benefit, entrate nel nostro ordinamento con la legge di stabilità del 2016 (artt. 376- 384), ma nate 10 anni prima negli Stati Uniti. Delle circa 200 benefit italiane, la metà ha scelto, dal 2012 in poi, di fare un ulteriore passo in avanti, richiedendo la certificazione B-corp. A rilasciarla è B-lab, l’ente no profit indipendente della Pennsylvania, dopo una procedura che inizia con la compilazione del B impact assessment (Bia). Si tratta di un questionario on line di autovalutazione, gratuito e confidenziale, che misura la performance dell’impresa sotto 4 aspetti: governance, comunità, persone e ambiente. Il Bia, disponibile anche in italiano, va ripetuto ogni anno e permette...

Argomenti

Citati in questo articolo:
b-lab, calderini mario, gerli francesco, talens daniel, la goccia, pasticceria filippi, zanolari marcel, filippi andrea, visalli gaetano, damiano organic, Abafoods, Politecnico di Milano, Novamont, Olivetti, Fratelli Carli, Alessi Alberto, MoMa, Agcom, Wessanen