07/10/2020
Largo Consumo 09/2020 - Approfondimento - pagina 20 - 2 pagine - Pautasso Francesca
Trend di consumo

Diario della decrescita italiana

Diario della decrescita italiana

È una fotografia drammatica quella fatta dal Censis sull’andamento dei consumi delle famiglie italiane, dagli anni Settanta a oggi, contenuta nel progetto “Italia sotto sforzo. Diario della transizione 2020” realizzato in collaborazione con Eni e Agi. È da circa 50 anni che il tasso medio annuo di crescita reale dell’Italia subisce un’inesorabile e drastica riduzione. Negli anni Settanta il nostro Paese cresceva con un tasso del 3,9% per passare al 2,5% negli anni Ottanta. Nel decennio successivo la crescita si attestava all’’1,7% arrivando al risicato 0,2% nel nuovo millennio. A ciò si deve aggiungere una stagnazione del Pil che ha prodotto una perdurante calma piatta sul fronte dei consumi anche se con un certo recupero della spesa alimentare (che tuttavia fra il 2000 e il 2010 era addirittura negativa). Il clima di ottimismo e fiducia nel futuro che alimenta i consumi, tipico del periodo del boom economico è andato sgretolandosi a causa delle crisi energetiche degli anni Settanta e degli anni di piombo. Il colpo di grazia lo hanno poi assestato i conflitti degli anni Novanta, il terrorismo di matrice fondamentalista, la recessione mondiale del 2008-2009 e la crisi del debito sovrano nazionale degli anni 2011- 2013. E così i processi di consumo hanno smesso di crescere in valore cessando di fare da traino sulla produzione e sugli investimenti, e quindi sull’occupazione e sul reddito delle famiglie.