01/03/2021
Largo Consumo 12/2020 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
Cultura Enologica

È Barolo la Città Italiana del Vino 2021

È Barolo la Città Italiana del Vino 2021

Il riconoscimento di “Città Italiana del Vino 2021” è stata assegnato sabato 7 novembre. Insieme a Barolo (Cn) gareggiavano per il titolo i comuni di Bianco (Rc), Duino Aurisina (Ts), Montepulciano (Si), Montespertoli (Fi), Taurasi (Av) e Tollo (Ch). A Duino Aurisina e Montepulciano, la commissione ha riconosciuto una menzione speciale per la validità del progetto culturale che ha sostenuto le rispettive candidature. Il programma vincitore di Barolo, che prevede vari eventi come mostre, seminari, Lectio magistralis, installazioni artistiche e tanto altro, è stato sviluppato dal Comune in collaborazione con la Barolo&Castle Foundation, che è anche il braccio esecutivo del calendario di appuntamenti della Città Italiana del Vino 2021. "Siamo molto contenti che sia stato premiato il nostro dossier e lo sforzo di coinvolgimento del territorio e delle istituzioni locali e regionali, che ci supporteranno nel programma di appuntamenti ed eventi previsti per il 2021 - ha dichiarato Renata Bianco, sindaco di Barolo -. Il 2020 è stato un anno molto difficile e crediamo che questa iniziativa sia un forte messaggio di speranza e ripartenza". "Questo concorso tra i Comuni a vocazione vitivinicola ed enoturistica intende mettere in risalto l'influenza della cultura del vino nella società, nel paesaggio, nella cultura e nell'economia locale - sottolinea il Presidente di Città del Vino, Floriano Zambon - ed è un’occasione per promuovere anche modelli virtuosi di gestione del territorio e valori culturali e di sostenibilità che da sempre contraddistinguono la nostra Associazione. Insignire Barolo del titolo di Città Italiana del Vino 2021 è un riconoscimento del lavoro e dell’impegno di un Comune che ha saputo valorizzare in questi anni il legame del territorio con il vino e l’enoturismo, al centro di un’area, le Langhe, che è anche Patrimonio Unesco”.

nell'articolo:

  • Il programma vincitore di Barolo

Argomenti

Citati in questo articolo:
Zambon Floriano, Barolo e Castle Foundation, Bianco Renata, Gaia Tiziano