31/08/2020
Largo Consumo 7-8/2020 - Approfondimento - pagina 136 - 1 pagina - Torchiani Gianluigi
Carburanti

Fari puntati sulle bioraffinerie

Fari puntati sulle bioraffinerie

Il mondo vive una fase storica in cui la domanda di petrolio è ai minimi. La crisi si è acuita nel periodo del lockdown ma già da diversi anni il settore del downstream, dove il greggio viene lavorato, vive una fase di difficoltà. Una situazione a cui non fa eccezione anche il nostro Paese: secondo gli ultimi dati del Ministero dello Sviluppo economico, in Italia, nel 2018 erano attive 11 raffinerie, con una capacità di raffinazione effettiva pari a 83,7 milioni t l’anno (dati Unione petrolifera), diminuita del 2,4% rispetto al 2017. Le materie passate in lavorazione, 78,9 milioni di t, hanno visto una riduzione dell’1,8% rispetto al 2017. Le lavorazioni dei greggi, l’85% del totale, sono diminuite del 3,8%,mentre quelle dei semilavorati sono aumentate dell’11,7%. Ma la crisi ha radici che arrivano da più lontano.