20/04/2021
Largo Consumo 04/2021 - Approfondimento - pagina 82 - 2 pagine - Marco Mancinelli
Sprechi alimentari

I livelli della lotta al food waste

I livelli della lotta al food waste

Di fatto, il tema delle eccedenze alimentari riguarda un vero e proprio trend di scenario caratterizzato da una spiccata attualità per il marcato impatto generato proprio dagli sprechi di cibo in ambito economico, sociale e ambientale. Per eccedenze alimentari si intendono quei prodotti alimentari, agricoli e agroalimentari che restano invenduti o comunque non distribuiti a causa di una carenza della domanda, mentre lo spreco alimentare riguarda tutti i prodotti alimentari scartati dalla catena agroalimentare per ragioni commerciali o per il loro approssimarsi alla data di scadenza, pur essendo ancora commestibili e, quindi, destinabili al regolare consumo. Di recente, a evidenziare i tratti più salienti dello scenario in essere è stato il rapporto finale della prima annualità dell’O-ersa (Osservatorio sulle eccedenze, recuperi e sprechi alimentari), voluto dal tavolo di coordinamento per la lotta agli sprechi e l’assistenza alimentare presieduto dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo e collegato al Crea (Centro di ricerca alimenti e nutrizione). Il report è il risultato di un progetto di ricerca e sviluppo realizzato dal Crea in collaborazione con Ref ricerche nel corso del 2018 per avviare la formazione, nel nostro Paese, di un osservatorio ad hoc preposto a raccogliere, aggregare e diffondere dati, informazioni e buone pratiche sulle eccedenze che si formano lungo la filiera agroalimentare, sui recuperi a fine di consumo umano e in merito al food waste.

Argomenti

Citati in questo articolo:
O-ersa, Ipsos, Crea, Anci, Banco Alimentare, Ref Ricerche, Waste Watcher