18/01/2021
Largo Consumo 12/2020 - Approfondimento - pagina 14 - 1 pagina - Laura Magna
Lattiero-Caseario

Lactalis un po’ più italiana

Lactalis un po’ più italiana

Con Castelli, marchio italiano di formaggi Dop Lactalis dallo scorso gennaio è diventata un po’ più italiana. Il colosso francese da 20 miliardi di fatturato e 20,1 miliardi di latte raccolto e trasformato ogni anno, numeri che ne fanno il leader mondiale nel settore lattiero-caseario, sull’Italia ha puntato in maniera decisa. Ed essendo il 1° acquirente di latte italiano e con 30 stabilimenti un primario contributore al lattiero-caseario domestico, con un peso del 16% in termini di fatturato e del 20%in termini di occupazione, non c’è dubbio che all’Italia restituisca. L’acquisizione di Castelli è parte di una strategia di lungo periodo: sono 110 i merger realizzati...

Argomenti

Citati in questo articolo:
besnier andré, besnier michel, besnier Jean-Marc, Parmalat, Galbani, Invernizzi, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Cademartori, Locatelli, Castelli, Besnier Emmanuel, President, Gruppo Lactalis