18/02/2021
Largo Consumo 02/2021 - Approfondimento - pagina 39 - 2 pagine - Fabio Massi
Salumi

L’anno dei preaffettati, in busta o vaschetta

L’anno dei preaffettati, in busta o vaschetta

Uno dei trend di consumo che la pandemia del Covid-19 ha determinato lo scorso anno è stata la crescita delle vendite dei prodotti alimentari confezionati, tendenza che ha interessato anche i salumi. Soprattutto durante le settimane del primo lockdown, infatti, prosciutti, speck, salami, mortadelle in busta o in vaschetta sono stati premiati dallo shopper per diverse ragioni, a cominciare dall’alto livello di servizio: essendo costretto a fare la spesa meno frequentemente rispetto al passato, il consumatore si è rivolto in maniera preponderante ai salumi a libero servizio, grazie alla loro velocità d’acquisto, alla praticità di utilizzo e a una shelf-life quasi sempre più lunga rispetto alle referenze del banco taglio. Ovviamente anche il fattore sicurezza ha avuto un ruolo molto importante per...

Argomenti

Citati in questo articolo:
Di Giacomo Arianna, Salumificio Val Rendena, Gasperi Andrea, Conad, Selex, Iri, Assica, Ferrarini, Vaccaro Luca, Rizzi Claudio, Calderone Davide