08/01/2021
Largo Consumo 12/2020 - Approfondimento - pagina 41 - 3 pagine e 1/3 - Fabio Massi
Legumi

Naturali o in conserva, comunque in crescita

Naturali o in conserva, comunque in crescita

Fagioli, piselli, lenticchie e ceci sono tra i prodotti alimentari più rappresentativi della dieta mediterranea e negli ultimi anni il loro consumo ha fatto registrare una crescita importante nel nostro Paese. Se per l’Istat, infatti, nel 2011 ogni italiano mangiava 5,7 kg di legumi all’anno, nel 2019 il quantitativo ha sfiorato i 9 kg con il +54,4 per cento. Un’evoluzione incoraggiata dal mondo della scienza che ha più volte esaltato le proprietà benefiche e nutritive di questi alimenti, ma favorita anche dall’offerta sempre più ricca in termini di referenze e di servizio da parte dei tanti brand presenti sul mercato. Fin dai primi mesi di quest’anno, inoltre, le difficoltà causate dall’emergenza sanitaria del Covid-19 hanno dato un ulteriore impulso ai consumi domestici di legumi, soprattutto in scatola ed essiccati. Secondo i dati elaborati da Iri, infatti, da fine febbraio a tutto aprile 2020 tra le prime 5 categorie a maggior crescita del largo consumo confezionato per il settore food ci sono proprio i legumi secchi, con un +80% a valore rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A segnare le performance più brillanti sono i ceci (+97%)...

Argomenti

Citati in questo articolo:
carbonini maurizio, galbiati diana, calzavara lucrezia, smartfood, candidoni rodolfo, fedeli mauro, istat, la doria, Doxa, pedon, pac 2000a-conad, conad adriatico, italmark, Bonduelle Italia, tammaro giuseppe, italbrix, ilta alimentare, merlin matteo