06/05/2021
Largo Consumo 03/2021 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
Dati sensibili

Pass vaccinale in Europa? Il Garante Privacy: serve una legge nazionale

Pass vaccinale in Europa? Il Garante Privacy: serve una legge nazionale

La Commissione europea propone un pass vaccinale per segnalare chi sia stato vaccinato e per muoversi in sicurezza nell’Unione europea. Il Garante per la privacy italiano però chiede una legge nazionale. Le informazioni sullo stato vaccinale di una persona sono dati molto sensibili. Se usate in modo scorretto, possono creare discriminazioni. L’idea dell’Unione europea è quella di un “green pass digitale” che attesti la vaccinazione, o i risultati del test per chi non sia stato vaccinato. «Presenteremo questo mese una proposta legislativa per un Green Pass Digitale», ha scritto su twitter la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. «L’obiettivo è fornire prova che una persona sia stata vaccinata, risultati del test per coloro che non hanno ancora potuto vaccinarsi, informazioni sulla guarigione da Covid-19». Secondo la presidente, il Digital Green Pass – che rispetterà “protezione dei dati, sicurezza e privacy” – dovrebbe in questo modo rendere più facile la vita dei cittadini europei. L’obiettivo, ha aggiunto sempre via twitter, è infatti quello di permettere gradualmente agli europei di «muoversi in sicurezza nell’Unione europea o all’estero, per lavoro o per turismo».