31/03/2021
Largo Consumo 03/2021 - Approfondimento - pagina 4 - 2 pagine - Paola Risi
Riflessione in copertina

Pasta e grano importato: qual’è la percezione dei consumatori esteri del Made in Italy?

Pasta e grano importato: qual’è la percezione dei consumatori esteri del Made in Italy?

Commenti dei lettori alla riflessione apparsa sulla copertina del 12/2020

L’export di pasta continua a crescere segnando un più 30% rispetto al 2019 come, di pari passo, è tornato ad aumentare l’arrivo di grano importato necessario a produrre quasi tutta la pasta destinata all’estero e non quello riservato ai consumi interni prodotto invece, quasi integralmente, con grano 100% italiano.

Esiste dunque da parte dei consumatori esteri, abbastanza indifferenti al fatto che la pasta proveniente dal nostro paese sia prodotta con grano non italiano, una diversa percezione del Made in Italy rispetto alla percezione che ne hanno i consumatori italiani?

Rispondono

Riccardo Felicetti, Presidente Pastai Italiani Unione Italiana Food

Massimo Menna, Ad Gruppo Garofolo

Margherita Mastromauro, Presidente Pastificio Riscossa f.lli Mastromauro Spa

Fabio Dalla Costa, Direttore commerciale Dalla Costa Alimentare

Argomenti

Citati in questo articolo:
Pastai Italiani Unione Italiana Food, Gruppo Garofolo, Mastromauro Margherita, Pastificio Riscossa f.lli Mastromauro, Dalla Costa Alimentare, Menna Massimo, Felicetti Riccardo, Dalla Costa Fabio