01/02/2021
Largo Consumo 12/2020 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
Salute

Pesce crudo o affumicato, occhio al rischio Listeria

Pesce crudo o affumicato, occhio al rischio Listeria

Secondo tutte le raccomandazioni nutrizionali, il pesce è un alimento prezioso. Quando però è crudo o affumicato può rappresentare anche un veicolo di infezioni pericolose, come quella da Listeria monocytogenes. Lo ricorda l’Istituto federale tedesco per la valutazione del rischio, il BfR, che pubblica un documento specifico, menzionando in particolar modo il salmone e i molluschi consumati crudi. I dati di partenza sono preoccupanti: nel 2018 ci sono stati ben 701 infezioni da Listeria monocytogenes segnalati all’Istituto Robert Koch, il riferimento in Germania per le malattie infettive, che corrispondono a 0,8 casi ogni 100 mila abitanti. La maggior parte di essi è stata grave e ha dato origine a meningiti, endocarditi, encefaliti, infiammazioni delle articolazioni, aborti spontanei e avvelenamenti del sangue, e la mortalità a essi associata è stata del 5%.

Nell'articolo:

  • Rischio Listeria: i dati sul pesce