05/10/2020
Largo Consumo 9/2020 - Approfondimento - pagina 96 - 2 pagine e 1/3 - Nicoletta Ferrini
Immobili

Sostenibilità a 360 gradi

Sostenibilità a 360 gradi

La qualità di un immobile logistico è il risultato di un’equazione con diverse variabili: caratteristiche dell’edificio, dotazione tecnologica, predisposizione all’automazione, location e, sempre più spesso, sostenibilità. Quest’ultima è entrata prepotentemente nelle priorità delle aziende che si pongono quindi l’obiettivo di monitorare costantemente le prestazioni ambientali, ridurre impatti e sprechi, certificare i magazzini. Sebbene il trasporto merci rappresenti la fetta più grossa in termini di emissioni di gas a effetto serra (70%), anche gli edifici logistici fanno la loro parte (13%). Dal 2017, l’Osservatorio sull’Immobiliare logistico (Osil) di Liuc business school applica un proprio modello per la valutazione della qualità degli immobili logistici, tenendo conto anche degli aspetti di sostenibilità: location, sistemi utilizzati per la riduzione dei consumi (illuminazione Led, impianto fotovoltaico), tecniche...

Argomenti

Citati in questo articolo:
baglio martina, bosia piercarlo, itaca, Breeam, geodis, leed, world capital, p3 logistic parks, liuc business school, faini andrea, osil, lefim gruppo basso, Dal Sie Simone, saporito jean-luc, farioli martina