20/04/2021
Largo Consumo 04/2021 - Approfondimento - pagina 72 - 1 pagina - Valentina Martina
Scenari

Una crisi destinata a cambiare l’horeca

Una crisi destinata a cambiare l’horeca

Colpito duramente dalla pandemia, l’horeca, che contribuisce con oltre 4 punti di Pil, si è ritrovato in uno scenario di estrema fragilità e anche nel medio-lungo periodo le prospettive sembrano piuttosto incerte. Tra bar e ristoranti si contano 285.000 imprese, con 1 milione e 200.000 addetti e un giro d’affari di 60 miliardi l’anno. Un settore che, come è noto, già nel corso del primo lockdown ha registrato una perdita pari a 14 miliardi di euro (Il settore Ristoranti e Bar, Info Data Il Sole 24 ore). Nel complesso, misure restrittive e ripresa dei contagi da Coronavirus hanno segnato per i pubblici esercizi un calo del fatturato pari a 27 miliardi di euro, il 37% in meno rispetto al 2019. È quanto emerge dall’analisi realizzata da Bain&Company con focus sull’horeca. Determinante per la contrazione del settore, è stata la suddivisione del Paese in zone rosse e gialle che si è tradotta in una contrazione, rispettivamente, del - 70% e del -40%, soprattutto perché è destinata a durare altri mesi.

Argomenti

Citati in questo articolo:
Bain&Company, Ismea, Confcommercio, Fipe